I segreti dello Chef: come pulire le Vongole

L’idea di un bel spaghetto alle vongole ti fa venire l’acquolina in bocca

ma solo il pensiero di doverle pulire ti manda in tilt?

Nessun problema. E’ semplicissimo!

Mi presento,

sono Carmine, lo chef del Ristorante Miramare-Frittura al metro e con la mia ricetta FACILE e VELOCE, le vongole non avranno mai più segreti per te.

Iniziamo!

La prima cosa da fare è separare le vongole rotte o troppo aperte da quelle socchiuse.vongole-apertura

Ricorda che se le vongole sono troppo aperte ed emanano un tipico cattivo odore, significa che sono morte. I molluschi morti non filtrano l’acqua, e se non filtrano l’acqua la sabbia rimane dov’è, quindi non rimane che scartarle.

Può sembrare uno spreco ma basta una sola vongola morta per rovinarti un’intera pentola di spaghetti con le vongole.

Lo so che esaminare le vongole una ad una è noioso, ma vuoi mettere il passare la serata a sgranocchiare sabbia?

Le vongole selezionate vanno messe su una ciotola ricoperte con acqua molto fredda( 1 litro) e del sale (30 gr vanno bene).

Mescola bene finche il sale non sarà sciolto, questo servirà a creare le condizioni ideali affinché le vongole comincino a spurgare e pulirsi facendo il famoso spruzzetto.

L’acqua va cambiato più volte, il sufficiente in modo che non rimanga alcuna traccia di impurità.

Una volta pulite, le vongole vanno poste in un tegame capiente, insaporite con uno spicchio d’aglio e un filo d’olio.

Il calore delle fiamme farà aprire pian piano le vongole , le quali a loro volta rilasceranno la loro acqua.

Aromi come aglio, peperoncino e olio arricchiscono il sapore dell’acqua rendendola più saporita e gustosa.

vongole-aperte

LEGGI ANCHE:PACCHERI A MODO NOSTRO

Una volta che le vongole sono aperte e pronte, è importantissimo filtrare l’acqua prodotta con un colino foderato e non ti dimenticare di scartare lo spicchio d’alio.

Ricordati che le vongole appena preparate devono essere consumate entro massimo 24 h.

Se invece vuoi preparare una piccola scorta da utilizzare a casa anche in futuro, ricordati che le vongole possono essere congelate solo previa cottura semplice, vanno messe dentro ad un contenitore di vetro con la loro acqua di cottura. In questo caso la scadenza massima per l’utilizzo è di 3 mesi.

Ormai le vongole sono pronte. Non ti rimane che aggiungere gli spaghetti già bolliti e continuare la cottura utilizzando l’ acqua di cottura degli spaghetti.

A cottura quasi terminata, mi raccomandi dai l’ultimo tocco prezioso aggiungendo il prezzemolo fresco tritato.

Un’ultima sfiammata e gli spaghetti alle vongole sono pronti!

Ora non ti rimane che ripetere a voce alta “pancia mia fatti capanna” e far ballare le tue papille gustative!

Spero che la ricetta sulla pulizia delle vongole ti sia piaciuta e se hai qualche curiosità su altre ricette, lascia un commento e sarò felicissimo di condividere con te tutti i segreti del mio mestiere!

Un caro saluto dal tuo Chef di fiducia

Carmine

2018-06-12T11:54:35+01:00 12 Giugno 2018|Curiosità|0 Commenti

Commenta